a clocktower and a gothic girl

La figlia dell’Alchimista – Episodio 9

Udì rumore di passi strascicati sull’erba e un verso, che poteva essere definito come un rantolo-ringhio.

Annunci
2 commenti

Isabella scivolò in ginocchio accanto a suo padre.
«Papà! Papà! Cosa ti succede?»
Gli occhi presero a pizzicarle. Era prossima alle lacrime. Solo la forza di volontà le impediva di abbandonarsi al pianto.
Udì rumore di passi strascicati sull’erba e un verso, che poteva essere definito come un rantolo-ringhio. Si alzò in piedi e, ignorando il gelo che le stringeva il cuore in una morsa, si volse a guardare. Intorno a loro erano raccolti degli esseri, che avevano fattezze umane, ma non si potevano definire uomini. Il cranio e gli arti erano deformi; non stavano in posizione eretta, ma carponi. I quattro lunghi arti terminavano con mani e piedi muniti di artigli. La pelle era cinerea e tesa sulle ossa sporgenti. Non avevano occhi, ma nelle orbite ardeva un fuoco fatui del colore del sangue.
Isabella non aveva idea di cosa fossero. Creature così non ne aveva mai viste.
D’un tratto, avvertì come una corrente elettrica attraversarle il corpo e un fiume di adrenalina si riversò nelle sue vene. Se si fosse lasciata sopraffare, sarebbero morti entrambi. Lanciò un’occhiata a suo padre, riverso sull’erba e, lentamente, per non allertare le creature, si chinò a raccogliere un sasso, con il quale inscrisse nel terreno un cerchio alchemico. Pregò che funzionasse. Aveva letto il procedimento su uno dei libri di papà e ne aveva memorizzato la formula, ma era una sintesi avanzata e non sapeva se avrebbe avuto la concentrazione e la forza spirituale necessarie per portarla a compimento. Chiuse gli occhi e toccò il cerchio alchemico per attivarlo.
I Ghoul rimasero ad osservare perplessi, animati da una curiosità quasi umana – o animale – il vortice di terra e sassi che si sollevò dal terreno.
Materiale per la sintesi ce n’era – terra e pietre e in abbondanza, dal momento che si trovavano in un campo cosparso di rovine. Quando il vortice si dissolse, un golem era inginocchiato di fronte a lei, in attesa di ordini. Isabella indicò i Ghoul con un ampio gesto del braccio.
«Falli a pezzi!»
Il golem attaccò. I Ghoul, colti di sorpresa, non reagirono, ma, quando cominciarono a restituire colpi, l’automa si sbriciolò come fango seccato dal sole.
Isabella crollò al suolo, ansimante. Afferrò un sasso appuntito e s’incise il palmo della mano sinistra con un cerchio alchemico per la sintesi del fuoco. Non poteva arrendersi. L’aria era calda e secca. A uno schiocco delle dita s’accese una fiamma.
I Ghoul indietreggiarono, ma, quando compresero che il fuoco di Isabella era fiacco e innocuo, ripresero ad avanzare, stringendo il cerchio intorno a lei e a suo padre.
La bambina si morse un labbro. La vista cominciava ad annebbiarsi per la fatica e la stanchezza, ma non voleva – non poteva arrendersi! Disegnò un semplice cerchio alchemico sul terreno e ne trasse una spada. Non aveva mai combattuto, nemmeno per gioco con Nico, ma aveva letto molti romanzi di cappa e spada e d’avventure.
Impugnò saldamente l’arma con due mani e si lanciò contro i Ghoul, mulinando la spada, menando fendenti, tondi e affondi. Riuscì a infliggere qualche colpo, che tuttavia non incise la loro pelle coriacea come il carapace di una tartaruga e bastò un colpo ben assestato, per farla crollare a terra. L’arma le sfuggì di mano.
Isabella si arrese alla paura e lasciò sgorgare le lacrime.

Isabella e suo padre…

  • Vengono salvati da un mercenario che sta scortando una giovane al villaggio. (17%)
  • Vengono salvati da un giovane alchimista che sta svolgendo ricerche intorno alle rovine. (83%)
  • Vengono salvati dalla guarnigione messa a guardia delle rovine. (0%)

2 comments on “La figlia dell’Alchimista – Episodio 9”

Lascia un commento se l'articolo ti è piaciuto!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...