a clocktower and a gothic girl

Cronache della Terra – Episodio 8

“Ora mi guadagno da vivere come insegnante. Un lavoro pulito, dignitoso. Ho abbandonato gli studi d’alchimia.”

Annunci
2 commenti

Isabella si trovava nell’ufficio di Michael per ricevere il diploma e l’orologio d’oro.
“Congratulazioni, benvenuta nell’Esercito. Vorrei che facessi visita a un ex-collega che vive ad Amiens. Si è ritirato a vita privata, ma era parte di un progetto ambizioso. Alberto e Alice ti accompagneranno. Il treno parte alle tre da Gare de Lyon.”
Amiens era una deliziosa cittadina sul fiume Somme. Un sonnacchioso paese della Piccardia con le case in muratura intonacate a calce e il tetto a spiovente, le strade lastricate e barche ormeggiate sul lungofiume.
Louis Marcel viveva in una villetta con giardino insieme alla figlioletta Annie.
“Prego, accomodatevi” li accolse, servendo loro tè e biscotti.
“Michael voleva che ci parlasse di un progetto dell’esercito di cui faceva parte.”
“Ah, quello.” Marcel accarezzò il gatto che gli si era acciambellato in grembo. “Ho mandato mia figlia a giocare dalla vicina.” Trasse un sospiro. “Non voglio che Annie sappia.”
Prese un sorso di tè.
“La miscela la fa la mia Annie. Le piace cucinare. Tè nero, zenzero e cardamomo. Dovete capire. Avevo appena perso mia moglie. Una malattia se l’è portata via quando Annie aveva solo tre anni. Ero interessato alla trasmutazione organica, così mi proposero di partecipare a questo grande progetto dell’Esercito. Lo sapete, la trasmutazione umana, il procedimento alchemico per riportare in vita i morti, è un tabù. In realtà i morti non possono essere riportati in vita, ma è possibile creare degli esseri quasi-umani. Degli homunculi. Bambole, automi. Hanno aspetto umano, ma non sono dotati di volontà propria. Tuttavia hanno la capacità di imparare. Possono essere addestrati. Per dare a un homunculus aspetto umano bisogna essere un alchimista molto capace. Abbiamo portato avanti esperimenti innominabili e creato innumerevoli mostri. Il prezzo da pagare per creare un homunculus è il sangue dell’alchimista che lo ha creato. Il sangue crea un legame tra l’alchimista e il suo homunculus e fa sì che sia obbediente e possa essere addestrato. Il quantitativo d’energia per sostenere la sintesi è enorme. Molti colleghi sono morti. Il progetto a quanto ne so, aveva lo scopo creare degli automi. Un automa, vedete, è assolutamente fedele all’alchimista che lo ha creato; non discute gli ordini e non ha paura di morire. Ma chi dirigeva il progetto puntava ad altro: dare a un homunculus un’anima. Sappiamo che i Ghoul sono le anime dei defunti che non riescono a compiere il loro ciclo di morte, purificazione e rinascita. Per qualche tempo i miei colleghi tentarono di trasferire l’anima di un Ghoul nel corpo di un homunculus, senza successo. L’anima di un Ghoul è irrimediabilmente guasta. Non si può creare un essere senziente fondendo una di queste anime a un homunculus. Tutto ciò che si ottiene è un abominio. Poi ci fu l’incidente e il progetto fu abbandonato.”
Marcel accarezzò distrattamente il gatto.
“Ora mi guadagno da vivere come insegnante. Un lavoro pulito, dignitoso. Ho abbandonato gli studi d’alchimia.”
Finirono il tè e salutarono Annie che nel frattempo era rientrata a casa, prima di congedarsi.
Mentre aspettavano il treno per Parigi, non si accorsero che due bambini li osservavano, il maschietto, più grande, sbirciava da sopra il suo giornaletto; la bambina, più piccola, per mano alla mamma, guardava fisso, in modo inquietante.
Il bambino non la sopportava; lei, lo seguiva dappertutto, con i suoi silenzi enigmatici.
Papà l’aveva portata a casa, un giorno.
“Ha perso i suoi genitori in un attacco dei Ghoul.”
Lucien lo sapeva, che non era per quello che non parlava e quel suo sguardo, che sembrava divorarti l’anima… Alyssa non era nemmeno umana!

Isabella…

  • Riceve il quaderno degli appunti da Michael che le indica il nome di chi può aiutarla con la traduzione. (50%)
  • Riceve il quaderno degli appunti di suo padre e chiede a Michael aiuto per la traduzione. (17%)
  • Riceve il quaderno degli appunti di suo padre da Michael e si dedica alla traduzione. (33%)

2 comments on “Cronache della Terra – Episodio 8”

  1. Anch'io. Stavolta però su The Incipit ho messo delle opzioni abbastanza simili tra loro, così nel prossimo capitolo posso mandare avanti un aspetto della storia che chissà perchè i lettori continuavano a NON votare! >(

    Mi piace

Lascia un commento se l'articolo ti è piaciuto!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...