status update

I miei attrezzi del lettore

Anche il lettore ha degli attrezzi, proprio come lo scrittore.

Annunci
nessun commento

Giovedì ho rebloggato questo post dal blog di Ale.
Un delizioso blog che v’invito a conoscere.

“Cari amici lettori,

non avete mai pensato al fatto che anche un lettore accumula nella sua vita (vita da lettore appunto) degli “attrezzi” utili?„

Ale, Gli attrezzi da “lavoro” del vero lettore

Si parla spesso della “cassetta degli attrezzi dello scrittore”, idea proposta da Stephen King nel suo On Writing. Come fa notare Ale, non sono solo gli scrittori ad avere degli attrezzi da lavoro, ma anche i lettori. L’idea mi è piaciuta, così ho deciso di parlarvi dei miei attrezzi del lettore. Quali sono?

i miei attrezzi del lettore

Mi piace sottolineare i passaggi più significativi con un colore, per cui il primo e fondamentale strumento della mia cassetta degli attrezzi del lettore è una bella collezione di pastelli.
Ci sono poi i segnalibri. Come potete notare dalla foto, ne ho di diversi tipi: quelli di legno decorato, a forma di fiore, di barchetta, di aereo e di pesce pagliaccio. Leggere è come iniziare un nuovo viaggio; cosa c’è di meglio di un segnalibro-aereo o barchetta per partire all’avventura? I righelli. Da quando non li uso più per tirare righe dritte (ho lasciato la scuola da parecchio e anche lo studio della matematica e della geometria, materie che detesto), li uso come segnalibri. Mi piace collezionarli. Ne ho con i cuori, con i fiori, con Hello Kitty…
Per segnare le pagine in cui ho sottolineato passaggi e frasi che mi sono piaciute, uso le frecce colorate, sticker-segnalibri rimuovibili e riutilizzabili, che non danneggiano la pagina.
Odio far le orecchie alle pagine! – ma, di tanto in tanto, sento il bisogno di andare a cercare una frase, per una citazione, o un assaggio letterario da condividere sul blog; le frecce colorate sono perfette per soddisfare questa esigenza.
Ho anche due segnalibri preferiti. Non sono carini? 😍

segnalibro preferito #1

segnalibro preferito #2

Non uso un taccuino per segnare i titoli dei libri da leggere, perché li metto direttamente nella wishlist di anobii.
Un taccuino (svariati, più numerosi quaderni) fa parte della mia cassetta degli attrezzi dello scrittore, però.
Sì, perché io oltre che leggere scrivo e parecchio anche. 😱
E voi? Quali sono i vostri attrezzi da lavoro del lettore?

Lascia un commento se l'articolo ti è piaciuto!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...