tox-cinematic

Tales of Xillia

Tales of Xillia è un nuovo, fantastico rpg da Tales studio.

Annunci
nessun commento

Storia
L’arco narrativo principale si svolge su Rieze Maxia, un mondo in cui umani e spiriti (intesi come spiriti della natura) convivono in armonia. Questo equilibrio è basato sullo scambio di mana, l’energia vitale del pianeta; canalizzando il mana tramite una parte del cervello chiamata mana lobe, gli esseri umani possono utilizzare le spirit artes, una forma di magia su cui si basa l’intera economia di Rieze Maxia. L’energia prodotta dai mana lobes a sua volta nutre gli spiriti, dando loro forza e sostentamento. Tuttavia nella città di Fenmont, capitale del regno di Rashugal, presso il Laforte Research Center, gli scienziati reali stanno sviluppando un’arma basata sulla tecnologia delle spyrix.

tox-fenmont-vistaSpyrix permette di canalizzare il mana senza ricorrere al mana lobe e questo significa che gli spiriti non possono nutrirsi del mana e quindi s’indeboliscono e muoiono. Poiché la presenza degli spiriti è fondamentale per il ciclo vitale del pianeta, Milla Maxwell parte in missione per distruggere la spyrix di Rashugal. Milla è accompagnata dai quattro Spiriti maggiori, dell’Aria, del Fuoco, dell’Acqua e della Terra, che rispondono al nome di Sylph, Undine, Efreet e Gnome e si presenta a un incredulo Jude Mathis come il Signore degli Spiriti.
È nella città di Fenmont che avviene l’incontro tra Jude, studente di medicina presso l’ospedale della capitale e Milla. Questo incontro sconvolge la vita di Jude.

tox-jude-meet-millaNel corso dell’avventura a Jude e Milla, i due protagonisti, si uniscono quelli che saranno gli altri membri del party.
Il mercenario Alvin, la piccola Elize con l’inseparabile Teepo, l’anziano ex-stratega di Rashugal, Rowen, ora al servizio della famiglia Sharil, l’energetica Leia, amica d’infanzia di Jude.
La novità principale, a livello della storia, è la possibilità di scegliere l’arco narrativo di Jude oppure quello di Milla. La scelta viene posta all’inizio del gioco. Il narratore è di tipo onnisciente, a focalizzazione zero*, ma, scegliendo Jude, la narrazione seguirà la sua avventura; viceversa, scegliendo Milla, il giocatore potrà assistere a segmenti narrativi cui non ha accesso seguendo le avventure di Jude. I due archi sono complementari e possono essere giocati indipendentemente l’uno dall’altro senza perdere la visione d’insieme della storia principale.
I personaggi sono tutti memorabili, sia quelli giocabili che i nemici.

tox - partyIl gioco dispone inoltre di una funzione new game+ per cui si possono trasferire nella nuova partita tutta una serie di elementi sbloccati nel playthrough precedente (come armi, armature, oggetti, tesori ecc.).

Dual Raid Linear Motion Battle System
In pratica, l’ultima evoluzione del sistema di battaglia del franchise Tales of. Il combattimento, nei Tales of, non è a turni, ma declinato in salsa action. Si controlla un personaggio, mentre gli altri sono gestiti dal computer e agiscono in base a una serie di indicazioni strategiche da impostare tramite il menu Strategia.
Xillia introduce nella vecchia ricetta la novità del Linked Combat System, in cui due personaggi formano un team che condivide attacchi, difesa e supporto.

tox-battleIl party di battaglia consiste di quattro personaggi, quindi si possono unire due coppie di personaggi che collaborano tra loro. Le azioni del partner e della seconda coppia di personaggi sono comunque controllate dal computer.
Il nuovo sistema di battaglia introduce anche la modalità Combo Hyper linked, una barra cooperativa chiamata “Linked Artes Gauge” che, una volta piena, permette di eseguire attacchi speciali chiamati “Linked Artes” fino a svuotare completamente la barra.

Esplorazione
L’esplorazione non avviene più tramite una mappa del mondo, ma passando attraverso città, field e dungeon collegati tra loro come nel mondo reale. C’è anche una funzione “mappa del mondo” cui si accede tramite il pulsante R3 che permette di spostarsi istantaneamente tra luoghi già visitati. Disseminati nei vari luoghi, comprese le città, ci sono punti di raccolta e tesori da raccogliere. Inoltre abbondano subquest e sottotrame che incidono sensibilmente sia sullo sviluppo di storia e personaggi, sia sulla longevità del gioco.
Xillia è il primo Tales of in grafica 3D con telecamera libera (come Final Fantasy XIII), per cui il giocatore è libero di ruotare la telecamera per guardarsi intorno e godersi tutta una serie di stupendi panorami, anche se, dal punto di vista grafico, genera un leggero effetto blur, una nebbiolina di disturbo, che comunque non pregiudica né la giocabilità, né l’alta qualità grafica del gioco.

tox - panoramaOgni città, field e dungeon è splendidamente reso, grazie non solo alla grafica, ma anche alle atmosfere e alle musiche di sottofondo, che fanno di ogni location una location unica e caratteristica. La varietà di panorami fa di Rieze Maxia un mondo vivo e vibrante, che invita il giocatore a esplorare le mappe in lungo e in largo.
Come in Final Fantasy XIII, Xillia presenta una mini-mappa, che si può espandere con il tasto start, che mostra la posizione del giocatore e, man mano che si scoprono oggetti e tesori, aggiunge un segno per ricordare il punto in cui è stato trovato l’oggetto; punti di raccolta e oggetti vengono rigenerati a ogni nuova visita, mentre i tesori possono essere raccolti una volta soltanto.
I nemici sono visibili sulle mappe ed entrando in contatto con essi si entra nello schermo di battaglia. È possibile anche entrare in battaglia avvantaggiati, sorprendendo i nemici alle spalle, o attivare un ‘encounter link’, mutuato da Tales of Vesperia; anche se in Vesperia l’encounter link funziona meglio. Comunque una battaglia in modalità encounter link raddoppia exp e bottino.

Lilium Orb e Sviluppo dei Personaggi
Lo sviluppo dei personaggi avviene attraverso le Lilium Orb. Il sistema è simile alla Cristallografia di Final Fantasy XIII, ma più semplice.
Sviluppando le Lilium Orb i personaggi acquisiscono nuove abilità, suddivise in artes, cioè le abilità d’attacco e skills, abilità di supporto. Artes e Skills si gestiscono tramite due sottomenu separati nella schermata del menu principale. Lo sviluppo delle Lilium Orb presiede anche alla crescita dei parametri di stato (ATK, DIF, INT ecc.).

tox - lilium orb
Oggetti ed Equipaggiamento

Non c’è in Xillia, a differenza degli altri titoli Tales of, alcun sistema di personalizzazione degli oggetti e dell’equipaggiamento.
Oggetti curativi, cibo, armi, armature e accessori si acquistano nei negozi e la qualità (quindi anche l’efficacia) aumenta all’aumentare del livello del negozio. Il livello di ogni negozio aumenta in 3 modi: donando materiali (che si raccolgono sulle mappe), facendo acquisti, donando soldi.
Una menzione particolare merita il cibo, che si acquista nel Food Store delle locande ed esclusivamente presso le locande (non si può cucinare, a differenza degli altri Tales of). Il cibo ha degli effetti particolari, ad esempio aumentare l’exp e i soldi acquisiti in battaglia; ma anche rigenerare HP e TP, o rafforzare temporaneamente valori come attacco e difesa.

DLC e costumi alternativi
Xillia offre un’ampia gamma di costumi alternativi e oggetti per la personalizzazione dell’aspetto dei personaggi. È possibile acquisire alcuni costumi alternativi e un’ampia gamma di oggetti come cappelli, fermargli e altri tipi di decorazioni nel corso del gioco, tramite quest, ma soprattutto via DLC, i contenuti scaricabili dal Playstation Network.

tox - alternate
Grafica, Personaggi, Sonoro

Grafica e animazione dei personaggi sono eccellenti.
La maggior parte dei dialoghi è doppiata; solo una piccola parte è da leggere a schermo.
La colonna sonora è varia e si adatta bene a situazioni e luoghi.
I momenti più drammatici sono sottolineati da bellissime scene in animazione.
Dal menu opzioni è possibile regolare i livelli del sonoro, per i parametri voce, bgm, sfx e filmati.

tox - jude dialogue
Conclusione

Che dire? Tales Studio non delude le aspettative. L’unica pecca è forse la brevità dei due singoli archi narrativi (Jude e Milla), cui pone rimedio la possibilità di giocare dal punto di vista dei due personaggi principali e la miriade di subquest e sottotrame.

Lascia un commento se l'articolo ti è piaciuto!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...