k-on-team

K-On! | Il manga

K-On! è anche un manga. L’edizione italiana è molto curata. Da leggere.

Annunci
nessun commento

Tempo fa avevo recensito su questo blog l’anime di K-On!.kon cover
A me K-On! piace tantissimo, soprattutto l’artwork e la caratterizzazione dei personaggi.
La recensione dell’anime purtroppo si riferisce alla sola prima stagione, perché sto ancora aspettando la release europea (Edizione Regno Unito, perché qui in Italia non arriverà mai…) della seconda {prevista per l’estate 2014}.
Oggi invece vorrei parlarvi del manga, edito in Italia da J-Pop.


Storia

La storia di K-On! ruota intorno a quattro studentesse giapponesi che si uniscono al club di musica leggera scolastica, per fare in modo che esso non sia smantellato per mancanza di membri. Tuttavia le quattro sono gli unici membri del club, e una di loro, Yui Hirasawa, non ha neppure nessuna esperienza nell’usare uno strumento musicale o nel leggere la musica. Le altre componenti del gruppo l’aiuteranno a comprare una chitarra a migliorare le proprie abilità, ed alla fine il gruppo riuscirà ad esibirsi al festival scolastico con grandi risultati. Al secondo anno si unisce una quinta ragazza, che si trova in prima: Azusa Nakano. All’inizio è sorpresa dalle abitudini del club: bere tè, mangiare spuntini e fare poca pratica. Tuttavia capisce dopo un po’ che il K-On è una specie di seconda famiglia. (fonte: Wikipedia)

Perché “K-On!„?

Il titolo della serie deriva dalla parola giapponese con cui si indica la musica leggera, cioè keiongaku (軽音楽). (fonte: Wikipedia)


Commento

Perché K-On! mi piace tanto? Perché, prima di tutto, segue, fino alla fine, la sua vocazione iniziale di commedia scolastica/slice of life dal tono leggero, talvolta ironico e realistico. Racconta la storia di una passione condivisa e dell’amicizia duratura tra le protagoniste, che non si scioglie nemmeno nel momento in cui le senpai si diplomano e vanno all’università. Senza interferenze moe/magicalgirl/shojo/supernatural.
Tutto il manga è incentrato sulla vita delle sue protagoniste, Yui, Mio, Ritsu, Mugi e Azusa, sulla loro passione per la musica e per… il té e i dolcetti!
Luogo privilegiato per gli incontri del club di musica leggera è infatti l’aula del club, che le ragazze hanno trasformato in una sala da té. Spesso le prove risentono infatti di questa atmosfera da “After School Tea Time„ che diventerà, infatti, il nome ufficiale del gruppo musicale.

k-on-manga color pageNonostante i caratteri e le vocazioni differenti, le ragazze formano un gruppo affiatato e, nonostante la propensione a battere la fiacca nelle sessioni di prova, alla fine riescono sempre a raggiungere buoni risultati. Quando non racconta delle peripezie del gruppo musicale, K-On! resta saldamente legato alla realtà di tutti i giorni e racconta la vita scolastica delle ragazze, tra esami, prove per il gruppo musicale, ritiri al mare e in montagna, feste stagionali (Natale, Capodanno), gite scolastiche.
Tecnicamente il manga risente forse del fatto che è il manga d’esordio dell’autore, nickname Kakifly (la spiegazione la trovate nella quarta di copertina) soprattutto per quanto riguarda la successione delle vignette. Infatti oltre ad essere impaginato alla giapponese, cioè da destra verso sinistra, le vignette sono da leggere dall’altro in basso. Questo schema di lettura così rigido ha creato anche a me un effetto di spaesamento all’inizio e ho dovuto farci l’occhio: di solito l’impaginazione dei manga, per quanto riguarda la distribuzione delle vignette, è molto fluida. Il tratto però è molto pulito, l’uso dei retini parco e pertinente.

kon - tavola bwL’edizione italiana di K-On! è ben curata, con inserti di pagine a colori in tutti e sei i volumetti.
I volumetti sono inoltre nel formato 14×21, stampati su carta spessa, con sovraccoperta.
La serie principale, in quattro volumi, vede il percorso delle “senpai” Yui, Mio, Ritsu e Mugi nei loro tre anni di superiori, ma è completata da due volumi, K-On! High School e K-On! College, che trattano rispettivamente della vita del club di musica leggera dopo il diploma delle senpai (capitanato da Azusa) e dell’esperienza universitaria di Yui&Co.

Lascia un commento se l'articolo ti è piaciuto!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...