screenshot del mio commonplace book su day one

Il mio Commonplace Book digitale

In questo post vi parlo del mio Commonplace Book digitale.

Annunci
3 commenti

In questo post sul prendere note avevo inserito dei link ad articoli che spiegavano cos’è e come compilare un Commonplace Book o, come lo chiamiamo noi in Italia, uno Zibaldone.
Il fascino di uno Zibaldone cartaceo è innegabile ma le nostre vite sono vissute in una commistione costante di analogico e digitale e per questo ho sentito il bisogno di avere  uno Zibaldone digitale.
Mentre la scelta più ovvia tra le applicazioni da usare a questo scopo potrebbe ricadere su Evernote {e sarebbe un’ottima scelta senza dubbio} io ho optato per un’altra app chiamata Day One. Per due ragioni:

  1. Il mio Evernote è un caos magmatico di ritagli di ogni genere e non ci metto mano da quando ho aperto l’account anni fa. Ho paura. 😰
  2. Day One è molto simile a un diario o taccuino analogico, si sincronizza con tutti i miei device, supporta il Markdown, le voci possono essere pubblicate tramite Publish di Day One o Sharing per condividere sulle piattaforme social; la recente versione 2 ha aggiunto il supporto per diari multipli e il color coding dei diari.

If you want to share your entry with more people, you can do so with social services like Facebook, Twitter, Tumblr, Foursquare, and others.

Publish | Day One

Io ho l’abitudine di salvare gli articoli che vorrei leggere in app come Instapaper o Pocket e uso molto la funzione Save for Later di Facebook. Questo perché in una singola sessione di browsing di solito identifico più articoli da leggere, ma poi preferisco trasferirli su una Read Later app e poi leggerli in un momento in cui o ho voglia di leggerli oppure nei ritagli di tempo. A questo scopo l’iPad è vitale perché è sul tablet che leggo quello che ho salvato.

Ultimamente sto usando Instapaper più spesso di Pocket, perché ha una funzione per sottolineare e prendere note, che manca in Pocket. Inoltre via funzione sharing di iOS {so cool! 😍} posso condividere i passaggi sottolineati in Day One {o qualsiasi altra app} con un click.

commonplacing with Instapaper and Day One

Come potete vedere nell’immagine sopra, il mio procedimento per compilare il mio Zibaldone digitale personale consiste nel:

  1. Sottolineare i passaggi che ritengo importanti o d’ispirazione nell’articolo che sto leggendo;
  2. Cliccare sulla nota (passaggio sottolineato) in modo da far comparire il menu di condivisione;
  3. Scegliere Day One e compilare i campi appositi: Diario (io ne ho 3 quindi devo assicurarmi di selezionare il Diario di destinazione corretto); Tag, questi sono importanti per cercare tra le note in un secondo momento; la Posizione e l’Ora vengono compilati automaticamente {se l’opzione è attiva}.

 

how my digital commonplace book looks like
L’aspetto del mio Zibaldone digitale su iPad

 

Che cosa contiene il mio Zibaldone digitale?

Soprattutto passaggi interessanti da articoli / blog post che ho letto, citazioni ma anche immagini e altre cose interessanti dal web. Naturalmente essendo un work in progress i contenuti sono in continua espansione.

Farò anche uno Zibaldone analogico?

Sì. Assolutamente. Ve ne parlerò nel prossimo post.

Extra: ho trovato questa lettura davvero interessante sul commonplacing “What is A Commonplace Book and Why You Need One”. Non era tra quelle segnalate nel post precedente perché l’ho trovata in un momento successivo. Enjoy. 😉

3 comments on “Il mio Commonplace Book digitale”

Lascia un commento se l'articolo ti è piaciuto!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...